Sociable

lunedì 11 luglio 2011

La Scacchiera della Vita


Buongiorno!

Qualche riflessione per capire meglio dove siamo.

Ognuno di noi quando guarda un oggetto od un quadro vede lo stesso oggetto o quadro che vedono altri?

Apparentemente si.

Ma possimo dire che ogni persona lo vede a modo suo, ogni persona ha le sue sensazioni in merito, ognuno ha una sua opinione di ciò che esprime.

Facciamo ora degli esempi: se uno guarda il quadro ed è ubriaco lo vede male o lo vede distorto. Giusto?

Se invece lo guarda quando sta bene e bello allegro lo vedrebbe in un altro modo. Giusto?

Vediamo quindi che noi vediamo le cose diversamente in base a come stiamo.
E’ un po’ come se il mondo cambia in base alla nostra condizione. Non è vero?

Come vedi il mondo quando sei triste?
E come lo vedi quando sei arrabbiato con qualcuno?
E quando invece sei allegro come lo vedi?

Il mondo cambia in base a come cambiamo noi stessi?
Ma guarda un po’ sembra che sia proprio così.

Il quadro è sempre quello ma cambia dal modo i cui lo guardi ed ognuno di noi lo vede da un suo punto di vista diverso e quindi anche qui ognuno vede il mondo a modo suo.

Certe volte ci sentiamo nella maniera in cui il mondo intorno a noi ci dice di sentirci. Non è vero?

E se invece uno decide di sentirsi in un certo modo e poi infonde intorno permeando le cose della sua emozione … è forse così?

E allora perché non sentirci come vogliamo noi stessi invece che sentirci come il mondo esterno ci vuol far sentire?

Quindi perché non prendere in mano la situazione e infondere nell’ambiente l’emozione di estetica e armonia come ciascuno di noi in effetti è capace di infondere.

Di sicuro la vita diventerebbe più bella e interessante.

Perché non provare?
Non costa nulla.

Buona settimana.

Franco Farina
www.francofarina.it <http://www.francofarina.it>
www.francofarina.net <http://www.francofarina.net>

Allegata sopra immagine del dipinto “La scacchiera della vita (ogni giorno un nuovo colore)” cm 60x80 tecnica mista, acrilico e colori perlati su tela preparata con impasto di pomice.

Nessun commento:

Posta un commento